No Multiutility

L'acqua è un bene comune, non una fonte di profitto.

Che cos'è la Multiutility?

Bella domanda. Peccato che da sindaci, assessori e dalla politica in generale non vi sia alcuna volontà di fornire ai cittadini spiegazioni chiare a questo riguardo. Anzi, se si escludono i rari e laconici comunicati stampa apparsi su qualche giornale, la consegna pare essere quella del silenzio assoluto: nessun confronto pubblico, nessun dibattito, nessuna informazione. Perchè? Eppure il tema è di rilevanza assoluta; la posta in gioco è la gestione dei servizi (acqua, energia, gas, rifiuti) essenziali per la vita di ciascuno di noi. Una cosa è certa: la quotazione in borsa dei beni comuni – l'obiettivo principale dichiarato di questa operazione – va in direzione diametralmente opposta a quanto deciso dal popolo italiano col Referendum del 2011. Per scoprire come stanno in realtà le cose, ascoltiamo Marco Cardone, del Coordinamento Associazioni  No Multiutility.  

News ed eventi

Resta informato. Iscriviti alla  newsletter.

Rifiuti zero

E' indispensabile un Piano regionale dei rifiuti che superi il paradigma delle discariche e degli inceneritori. 

E' necessario realizzare impianti in ottica di economia circolare per la trasformazione della raccolta differenziata in nuovi prodotti.

Sostieni anche tu Valdelsa Attiva per chiedere un Piano dei rifiuti della Toscana che salvaguardi la salute e migliori le fasi di riduzione, riutilizzo, riciclo e recupero.

Più alberi in città

Gli alberi sono fondamentali per fornire ossigeno, stemperare le aree di calore e rendere più belle le nostre città. 

Ci sono ancora troppi amministratori pubblici che si limitano a dichiarazioni retoriche sul verde pubblico senza far corrispondere azioni coerenti e facendo realizzare tagli indiscriminati. 

Sostieni anche tu Valdelsa Attiva per chiedere un Piano del verde pubblico in ogni Comune.

Stop 5G

In Italia il limite di emissione per i campi elettromagnetici era fermo a 6 V/m grazie a delle norme cautelative.

Nonostante le osservazioni di comunità scientifica, associazioni, comitati e cittadini il Parlamento potrebbe votare a favore di un innalzamento di tali limiti da 6 a 15 V/m.

Sostieni anche tu Valdelsa Attiva per fermare delle scelte potenzialmente pericolose per la salute di ogni cittadino.



No Ogm e pesticidi

E' importante mobilitarsi per evitare l'introduzione di Organismi geneticamente modificati potenzialmente pericolosi per la nostra salute.

E' indispensabile un'agricoltura che non utilizzi sostanze chimiche di sintesi ai fini di tutelare le falde acquifere, la biodiversità e prevenire malattie gravi da avvelenamento.

Sostieni anche tu Valdelsa Attiva nella battaglia per un'agricoltura sana.